Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

il progetto "Plastic free" e le promesse non mantenute

| di Terracina 5 Stelle
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Quello della “casetta dell’acqua” presso il parcheggio di villa Tomassini è un argomento da noi già trattato dopo che l’assessore Zappone ne annunciò l’istallazione definendola “servizio utile per i cittadini e di concreta sostenibilità ambientale” in relazione al “percorso “Plastic Free del nostro Comune” iniziato da circa due anni seguendo (a modo proprio) le linee guida dettate dal Ministero dell’Ambiente.

Come facemmo notare nel nostro articolo precedente, il percorso intrapreso dal Comune di Terracina ha già avuto un inizio discutibile essendo scaturito da una decisione di Giunta Comunale senza prima passare da una programmazione e pianificazione più completa ed onnicomprensiva proveniente dal Consiglio Comunale e limitando in tal modo la portata dell’iniziativa.

Inoltre si è fatto passare il messaggio fuorviante che le borracce distribuite dalla casetta, pagate dal Comune 10.000 euro, soldi provenienti dalle tasse pagate da noi contribuenti, siano gratuite. Come non è da considerare gratuita la casetta stessa visto che deriva dal finanziamento regionale (relativo alla campagna Plastic Free) percepito dal Comune per un importo di 49.533,77 euro (anche questi provenienti dai nostri contributi).

Ora, che la “casetta” sia un ulteriore strumento utile per limitare l’uso della plastica è indubbio, ma che almeno funzioni! Pare infatti che i cittadini non riescano sempre ad usufruire di questo servizio che, tra l’altro, eroga acqua al costo di 5 centesimi per litro! Molto più di quanto paghiamo in bolletta per quella dell’acquedotto.

Ma la cosa che appare inaccettabile e sconcertante è che, nonostante i proclami altisonanti dei nostri amministratori sugli obiettivi da raggiungere a beneficio dell’ambiente e, quindi, dei suoi abitanti, essi diano prova, ancora una volta, di effettiva incapacità nell’ approfittare di una grande opportunità.

Gli esiti tragici della pandemia, infatti, hanno dimostrato quanto sbagliati ed autolesionisti siano i nostri comportamenti e quanto sia assolutamente improcrastinabile un cambiamento di rotta. Il modello economico vigente ha mostrato tutte le sue falle. E’ urgente una rivoluzione culturale e sovvertire il nostro stile di vita basato sul consumo sfrenato di merci.

Abbiamo bisogno di rivedere il nostro rapporto con l’ambiente semplicemente perché dipendiamo da esso e le buone pratiche per la riduzione dei rifiuti sono una tessera importante di un grande mosaico. Per questo occorrono amministratori sensibili e intelligenti, capaci di aprire una finestra dove si è chiusa una porta.

Ma, come avere fiducia nei nostri che, col pretesto del covid, hanno bloccato il percorso Plastic Free producendo l’effetto di un uso ancora più smodato della plastica usa e getta? Perché non hanno cercato soluzioni alternative?

Ormai da tempo esistono in commercio materiali completamente biodegradabili e compostabili in grado di sostituire le plastiche in tutti gli ambiti, dal packaging alimentare alle stoviglie monouso agli spazzolini da denti e via dicendo. Perché, per esempio, non usare i fondi regionali per incentivare, attraverso una riduzione delle tasse comunali, gli esercenti commerciali dell’alimentazione ad usare prodotti non impattanti sull’ambiente?

Poco più di un anno fa, una delegazione del meetup Terracina 5 Stelle incontrò il Presidente del Consiglio comunale Gianfranco Sciscione per presentare e promuovere la mozione “Plastic Free Challenge” del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. L’incontro avvenne su richiesta dello stesso Presidente e si concluse con l’impegno formale, verbalizzato da lui stesso e dal Vicepresidente Pino D’Andrea, a presentare la suddetta mozione all’attenzione del Consiglio Comunale perché fosse presa in considerazione e votata dall’Assemblea. Stiamo ancora aspettando che l’impegno venga assolto.

Terracina 5 Stelle

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK