Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Lettera aperta alla Sindaca Roberta Tintari sesta parte

| di Marco Villa
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Gentile Sindaca,

sulla stampa locale ci siamo imbattuti in questo articolo concernente i rischi per la salute che comporta la tecnologia 5G: http://www.anxurtime.it/telefonia-mobile-e-5g-lanalisi-del-meetup-terracina-5-stelle.

Nell’articolo, però, non viene precisato che chi ha autorizzato, in Italia, la sperimentazione del 5G è stato Luigi Di Maio, quando ricopriva l’incarico di ministro dello Sviluppo Economico, come ben sottolineato ad aprile 2019 da Agostino Di Ciaula, presidente del Comitato Scientifico di ISDE Italia (https://oasisana.com/2019/04/07/di-ciaula-medici-isde-italia-scrive-a-di-maio-5g-pericolo-per-la-salute-somministrato-senza-consenso-informato).

Gentile Sindaca, La invitiamo a sospendere ogni sperimentazione legata al 5G sul territorio comunale, come già attuato da numerosi altri Comuni in Italia.

La invitiamo, inoltre, a seguire l’esempio del Pakistan, che sta assumendo disoccupati per effettuare un vastissimo piano di riforestazione: https://www.greenme.it/informarsi/natura-a-biodiversita/pakistan-disoccupati-piantare-alberi.

Sarebbe infatti il caso, a nostro avviso, di rimediare agli scempi provocati a Terracina dal suo predecessore, un vero e proprio sterminatore di alberi. Tra l’altro, siamo rimasti veramente meravigliati che il suo predecessore sia stato nominato capo del Dipartimento Ambiente del suo partito. Nei campi hobbit non ha mai sentito parlare di Barbalbero e degli Ent?

Per comprendere e visualizzare la portata dello scempio, gentile Sindaca, la invitiamo a recarsi in pieno luglio, sotto il sole cocente, a piazza XXV Aprile e a restare a fare compagnia ai vari pendolari che si arrostiscono mentre aspettano il passaggio degli autobus. Oppure a farsi una passeggiata per via Cesare Battisti a Borgo Hermada.

Il piano di piantumazione di alberi, a nostro avviso, dovrebbe poi prevedere il ricorso a specie arboree che superino abbondantemente i 3 metri d’altezza, possibilmente ricorrendo a piante che già siano vicine a quell’altezza.

Perché?

Perché abbiamo il sospetto che lo sterminio degli alberi sia legato proprio allo sviluppo del 5G, ma questo concetto lo spieghiamo alla fine dell’articolo.

Le proponiamo anche di coinvolgere i privati per aumentare le aree boscate della città, di sostenere e divulgare le attività di Plant for the planet, l’associazione di bambini che, con la piantumazione di alberi, si propone di promuovere la consapevolezza verso i cambiamenti climatici, nonché di istituire una tassa ad offerta libera per i turisti da utilizzare per le piantumazioni.

Sugli effetti del 5G sulla salute umana non ci dilunghiamo, essendo già stati ben spiegati dagli esponenti dell’ISDE dei quali abbiamo inserito i link ai loro articoli.

Fermo restando, comunque, che gli psicologi sostengono che uno degli effetti collaterali del lockdown per l’emergenza Covid-19 sia l’insorgere di vari casi di sindrome di Stoccolma, la quale si verifica quando il prigioniero solidarizza con il proprio carceriere e torturatore.

Lo ripetiamo: chi ha autorizzato la sperimentazione del 5G in Italia è stato l’ex ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. Sostenere il partito di quest’ultimo, pertanto, è proprio la classica espressione della sindrome di Stoccolma.

Se comunque si volesse approfondire l’argomento dei rischi per la salute umana del 5G, rimandiamo a questi due interessantissimi video:

https://www.youtube.com/watch?v=u3IT4xgjNCk

https://www.youtube.com/watch?v=TFp8W5lUfOU

Nel secondo video, a partire dal minuto 32:10, si può comprendere il motivo del nostro riferimento agli alberi di altezza superiore a 3 metri.

Gentile Sindaca, ci faccia sognare: Terracina deve cominciare a frequentare il futuro.

Un futuro senza danni alla salute derivanti dal 5G.

Chiudiamo con un’ultima considerazione: questa lettera aperta è un omaggio al giornalista recentemente scomparso Giulietto Chiesa, il quale si opponeva con la massima energia possibile alla diffusione del 5G.

Link alle precedenti lettere aperte:

https://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/3019/lettera-aperta-alla-sindaca-roberta-tintari

https://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/3021/lettera-aperta-alla-sindaca-roberta-tintari-seconda-parte

https://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/3027/lettera-aperta-alla-sindaca-roberta-tintari-3

https://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/3039/lettera-aperta-alla-sindaca-roberta-tintari-4

https://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/3046/lettera-aperta-alla-sindaca-roberta-tintari-5

Marco Villa

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK