Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come utilizzare un aplogruppo nelle ricerche genealogiche

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il motivo principale per cui le persone effettuano test del DNA è che vogliono conoscere il loro patrimonio. Questi test danno più informazioni di quante ne possano avere i genitori e i nonni e forniscono dettagli che la famiglia potrebbe non conoscere. Una volta che avete davanti a voi il nome di un gruppo aplogama, potete risalire a quel gruppo e vedere l'ultima persona della vostra famiglia che ne ha fatto parte. In base al tuo sesso, potrai rintracciare le vostre radici da parte di tuo padre o di tua madre. Questo ti permetterà di tornare indietro nel tempo per rintracciare i tuoi antenati.

Confrontare l'aplogruppo con un sottogruppo permette di capire se una famiglia proviene dalla stessa regione e di risalire all’identità dei tuoi antenati. Lo stesso vale per un gruppo specifico di persone in qualsiasi momento. Potete vedere se condividete i geni con un qualsiasi aplogruppo, compresi gli antichi guerrieri cinesi o le tribù di nativi americani.

 

Il vostro aplogruppo

Il tuo patrimonio genetico comprende rami paterni e materni. Il lato Y-DNA del tuo patrimonio comprende 18 rami e 26 rami sul lato materno. Qualsiasi aplogruppo riferito al DNA maschile avrà un nome che inizia con una lettera che va dalla A alla R. Una serie di lettere e numeri seguirà poi quella lettera per aiutarti a identificare meglio la tua genetica.

La maggior parte dei test del DNA suddivide questi rami in gruppi e sottogruppi. Usare l'aplogruppo principale permette di avere un'idea di quali fossero i gruppi più importanti collegati alla tua famiglia da quando si è spostata dall'Africa. Le singole lettere e i numeri che seguono ti aiutano a restringere i gruppi più piccoli a cui appartenevano all'interno di una regione specifica. Per esempio, un test potrebbe mostrare che il 67% dei tuoi geni provengono dal Regno Unito. Se analizzi i risultati, potresti scoprire che siete britannici, irlandesi, scozzesi e celtici.

 

Gli aplogruppi più antichi

Uno degli aplogruppi più antichi è quello che gli esperti definiscono Gruppo F. esso contiene un sottogruppo chiamato H. Molte delle persone venute da questo aplogruppo ora vivono in Sri Lanka e in India, anche se alcuni sono anche legati alla cultura Rom. Alcune testimonianze mostrano che questo gruppo è nato circa 30.000 anni fa e che le persone ad esso appartenenti vivevano principalmente nell'Africa orientale. In seguito si sono trasferiti in India e si sono stabiliti nelle vicinanze.

Anche l'aplogruppo I è molto più antico di altri gruppi e probabilmente le sue origini risalgono a 25.000 anni fa. I membri di questo gruppo vivevano nell'Europa meridionale e nelle parti orientali del continente. Durante l'era glaciale, i membri si spostarono verso nord attraverso l'Europa per sfuggire al freddo. Sia gli aplogruppi I che H includono il DNA paterno.

Il vostro mtDNA può anche includere geni relativi all'aplogruppo H. Non solo questo è uno dei più grandi aplogruppi, ma comprende milioni di persone in Europa e in altre nazioni occidentalizzate. Gli scienziati ritengono che questo gruppo sia nato in Europa ma che in seguito sia mutato quando i suoi membri si sono trasferiti in Medio Oriente. La sua linea materna può includere anche l’aplogruppo X, che condivide alcune connessioni con l’aplogruppo N. Questa linea genetica è iniziata fino a 30.000 anni fa, prima di rompersi in due sottogruppi. X1 è un sottogruppo che comprende persone dell'Africa orientale e settentrionale, mentre X2 comprende gruppi del Mediterraneo (https://learn.familytreedna.com/y-dna-testing/haplogroups-snps/naming-process/).

 

Gli aplogruppi e i test genetici

I consulenti genetici aiutano le persone con una storia familiare di malattie e patologie a scoprire se hanno i geni che li mettono a rischio di soffrire delle stesse condizioni. Prima di incontrare un consulente, effettua un test genealogico. Alcuni test possono rivelare se sei a rischio di sviluppare il diabete, patologia per cui il corpo non è in grado di elaborare gli zuccheri. Potrebbe essere necessario assumere farmaci o utilizzare l'insulina ogni giorno per far fronte al diabete.

Altre patologie che possono essere correlate ad alcuni aplogruppi sono il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. Il Parkinson può rendere difficile vivere una vita normale perché le mani e altre parti del corpo tremano. Quel tremore può influire sulla capacità di sentirsi a proprio agio e di prendersi cura della propria casa e dei propri cari. Con l'Alzheimer, potresti non accorgervi di avere un problema. Questa malattia interferisce con i pensieri e i ricordi. Può far dimenticare alle persone dove vivono, chi sono i loro cari e come svolgere attività elementari. Chi ha una storia familiare con l'Alzheimer ha più probabilità di sviluppare la malattia (https://www.hindawi.com/journals/isrn/2014/530675/).

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK