Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come preparare un pacco per la spedizione

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Come proteggere il contenuto del pacco

Tra le maggiori preoccupazioni che possiamo avere quando dobbiamo spedire un pacco c’è quella legata al modo in cui quest’ultimo arriverà a destinazione. Per quanto infatti i corrieri possano essere attenti a maneggiare con cura i pacchi da consegnare, ci saranno alcuni momenti durante il trasporto in cui questi potrebbero prendere qualche colpo.

Arrivati nei centri di smistamento, ad esempio, i pacchi vengono posizionati sui nastri trasportatori, con il conseguente rischio di rottura del contenuto. Come possiamo preparare il pacco per la spedizione in modo da assicurarci che il suo contenuto arrivi integro a destinazione?

Il giusto procedimento per spedire un pacco

Ci siamo chiesti come spedire un pacco. Vediamo subito qual è il gusto procedimento. La scelta del cartone è di fondamentale importanza per ridurre il rischio di danneggiare il contenuto. E’ preferibile utilizzare dei cartoni nuovi, resistenti, possibilmente con un triplo strato ondulare, e non riciclare cartoni che sono già stati sfruttati e che possono cedere durante il trasporto. Allo stesso tempo è bene che su di esso non vi siano altre scritte o etichette che potrebbero confondere il corriere.

Che dire della sua grandezza? Se troppo grande, il suo contenuto potrebbe sbattere all’interno. Se troppo piccolo, il rischio è quello che si rompa facilmente al primo colpo.

Prima di riempire il cartone, assicuriamoci che quello che vogliamo spedire non rientri tra gli oggetti proibiti, quelli che solitamente si mandano con una spedizione speciale. In realtà si può spedire di tutto, anche le cose più fragili e delicate, come delle bottiglie in vetro. Bisognerà semplicemente comunicarlo allo spedizioniere, che ci darà delle indicazioni su come imballare questi oggetti e quali precauzioni prendere perché non si rompano durante il viaggio.

Nel cartone dovremmo aver cura di mettere gli oggetti più pesanti nella parte inferiore. Oggetti più delicati possono essere avvolti in una protezione di plastica mille bolle. Hanno lo scopo di proteggere gli oggetti più delicati anche le palline di polistirolo, la carta per imballaggio ed i fogli di polistirolo. Con la carta per imballaggio e la plastica gonfiabile dovremmo riempire tutti gli spazi vuoti, quelle zone di contatto tra gli oggetti contenuti nel pacco. Non mettiamo gli oggetti delicati direttamente a contatto con le pareti del cartone, ma creiamo sempre uno strato protettivo che vada ad attutire i colpi.

Per quanto riguarda gli oggetti appuntiti, dovremmo utilizzare delle protezioni in polistirolo adeguate.

Che dire della chiusura del cartone, è bene usare del nastro adesivo che abbia una larghezza di almeno 5 cm, in modo che faccia presa sulla superficie del cartone. Dopo esserci assicurati di averlo sigillato e di non aver lasciato nessuna fessura scoperta, possiamo passare all’ultima fase.

Avvolgere il cartone nella pellicola estensibile trasparente, che ha una consistenza ed uno spessore maggiore rispetto alla comune pellicola trasparente, non solo conferirà una maggiore stabilità strutturale al cartone, ma proteggerà le sue superfici da eventuali colpi, impedendo che si rompa.

A questo punto, non ci resta che applicare l’etichetta del corriere come da questi indicato, ed il gioco è fatto. Il nostro pacco è pronto per partire!

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK