Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Favole al Tempio di Giove Anxur

| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Il Tempio di Giove Anxur di Terracina diventa la cornice naturalistica della rappresentazione dal vivo di due delle più conosciute e amate fiabe di Esopo: "La Lepre e la Tartaruga" e "Al lupo! Al Lupo!". I giovanissimi, e non solo, potranno sperimentare delle performance teatrali in cui tradizione e temi della contemporaneità si combinano in un mix appassionante.

L'appuntamento è per il 22 giugno e il 6 luglio con "La Lepre e la Tartaruga" e il 29 giugno e il 12 luglio per "Al lupo! Al lupo" con inizio, in entrambi i casi, alle ore 19.00.

In "La Lepre e la Tartaruga" gli attori e gli operatori di CoopCulture accompagneranno i visitatori nell'universo di Esopo e dei maestri dell'arte contemporanea attraverso una narrazione di grande effetto: il carapace della tartaruga ricorda uno degli "Spin paintings" dell'artista Damien Hirst; la lepre è luccicante come il "Rabbit" dell'artista americano Jeff Koons, battuto quest'anno da Christie's per 91 milioni di euro; la fata ha capelli cotonati, canta "Girls Just wanted to have fun" di Cyndi Lauper e ha un variopinto costume di tulle che sembra una sintesi del pulviscolo di colori gettati con foga dall'artista giapponese Shozo Shimamoto durante le sue performance "Bottle crash".

Per la favola "Al  lupo! Al lupo", i bambini potranno rivivere la lezione di Esopo all'insegna della contemporaneità. L'abbigliamento del pastore è ispirato alle opere di una dei protagonisti di primo piano dell'arte concettuale totale: Joseph Beuys. La caratterizzazione del padre è ispirata a una delle ieratiche figure delle opere teatrali recenti di Bob Wilson con l'aggiunta di elementi che lo collegano alle sculture antropomorfe dell'artista di origine cherokee Jimmie Durham. Per quanto riguarda, la figura della madre non vedente, trae spunto da alcuni ritratti fotografici della serie "Women of Allah" dell'artista iraniana Shirin Neshat.

Prenotazione consigliata.

Info e prenotazioni: +39 06.39967950 - www.terracinacultura.it

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK