Rimani sempre aggiornato sulle notizie di terracinanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il centro storico alto unico destinatario dell'imposta di soggiorno, la proposta di 'Le Terre di Ulisse'

| di Ass. Le Terre di Ulisse
| Categoria: Attualità
STAMPA
Piazza Municipio

Imposta di soggiorno: destinazione del gettito.

24 aprile 2012: approvazione in consiglio comunale del regolamento concernente l’applicazione della imposta di soggiorno.

Ebbene, dopo 5 anni di introiti, ammontante a oltre 1 milione di euro, poco o nulla è stato utilizzato secondo gli scopi della legge: finanziamenti degli interventi in materia di turismo e promozione del territorio

Il centro storico alto viene considerato, erroneamente, una porzione della Città a sé stante, di difficile raggiungimento, una sorta di montagna da scalare che necessita di mezzi meccanici.

Non guardiamo dal buco della serratura altrimenti ci si convince che il toccasana sia unicamente l’ascensore

Le vie d’accesso sono invece molteplici: da Porta Romana a Via d’Annunzio, da Via Anxur a Porta Nuova, a Via S. Francesco, dal Palazzo Cardinale (granari), conosciuto come le scalette, a Via Posterula, a proposito da rivalutare l’omonimo giardino, e, infine da Via SS. Annunziata.

Detto questo, è’ opportuno pensare a un nuovo itinerario del Traporto Pubblico Urbano per collegare tali arterie.

E’ necessario che l’amministrazione si ponga un solo e preciso obiettivo se vuole che il centro storico diventi un “must” per i visitatori e entri nel Patrimonio universale dell’Umanità: utilizzare l’intero introito derivante dall’applicazione della tassa di soggiorno.

Ciò rappresenterebbe una rivoluzione per la Città ad iniziare proprio da quest’anno, d’altronde la finalità di questo fondo è esclusivamente l’investimento nel turismo che deve produrre soprattutto il turismo incoming e non sono certamente da richiamo gli eventi, le manifestazioni e altre iniziative, proposte da singoli o associazioni. Queste devono poter contare solo e unicamente sull’apporto logistico dell’Amministrazione Comunale, sulla concessione del Patrocinio gratuito, se meritevoli, e non sui contributi a pioggia a favore dei vari “leccacalze” come sono definiti in Argentina.

Vogliamo solo suggerire qualche idea per alcuni lavori di sistemazione dell’intero centro storico: iniziare dall’eliminazione dell’orrendo manto bituminoso che ricopre l’intera Via SS. Annunziata, Corso Anita Garibaldi, da Porta Romana, Via Villafranca e Piazza Cipollata con la messa in opera di una nuova pavimentazione ovvero con la riscoperta dell’esistente.

La realizzazione del passaggio pedonale lungo l’intera Via SS. Annunziata e il tratto terminale del Corso A. Garibaldi, lasciando temporaneamente il parcheggio solo su un lato. e unicamente ai residenti.

Occorre ricreare la continuità storica con il contesto architettonico.

Destinare, quindi, i suddetti introiti annualmente a tali lavori, senza trascurare, tuttavia, altre fonti di finanziamenti provenienti da altre istituzioni.

Senza introitare nella propria mente il concetto culturale della mobilità che deve trovare concretezza nella creazione dei parcheggi, nulla si otterrà e purtroppo nulla si sta facendo, ad eccezione dell’estemporaneità della Settimana Europea sulla Mobilità sostenibile o di altre sporadiche “ricorrenze” che sono tutte mancanti di qualsiasi ricaduta sulla vita della Città.

 

 

Ass. Le Terre di Ulisse

Contatti

redazione@terracinanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK